Quali disposizioni del D.Lgs. 81/08 si applicano alle SNC con soci che prestano attività lavorativa?

Category : FAQ

DOMANDA: Quali disposizioni del D.Lgs. 81/08 si applicano alle SNC con soci che prestano attività lavorativa?

RISPOSTA: Nelle società in nome collettivo i soci sono considerati come datori di lavoro alla pari e, se prestano attività lavorativa per conto della società stessa, risultano essere, ai sensi dell’art. 2 comma 1 lettera a) del D. Lgs. n. 81/2008, anche equiparati a lavoratori subordinati per cui la società dovrà provvedere ad attuare nei loro confronti tutti gli adempimenti previsti dal D. Lgs. n. 81/2008 e s.m.i. e dovrà quindi istituire il servizio di prevenzione e protezione o ricorrere allo svolgimento diretto del servizio medesimo, effettuare la valutazione dei rischi, redigere il DVR, ecc.


Testo unico delle disposizioni legislative vigenti in materia di istruzione, relative alle scuole di ogni ordine e grado: ed. 2020

Category : Pubblicazioni

Pubblichiamo il Testo unico in materia di istruzione (Decreto Legislativo 16 aprile 1994, n. 297) coordinato ed aggiornato con le modifiche, da ultimo, introdotte dalla L. 27 dicembre 2017, n. 205

ACQUISTA


Interpello n. 4/ 2019

Category : Pareri-Interpelli

Commissione per gli interpelli in materia di salute e sicurezza sul lavoro

(articolo 12 del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81)

Oggetto: Interpello ai sensi dell’articolo 12 del d.lgs. n. 81/2008 e successive modificazioni. Articolo 53 del decreto legislativo n. 81 del 9 aprile 2008 e successive modificazioni – Tenuta della documentazione sanitaria su supporto informatico. Seduta della Commissione del 28 maggio 2019.

“Read More”

Sicurezza sul lavoro: comprendere per attuare: Manuale Tecnico – Giuridico

Sicurezza sul lavoro: comprendere per attuare: Manuale Tecnico – Giuridico

Il Testo Unico, D.Lgs. 81/08 e s.m.i., ha letteralmente rivoluzionato il mondo della salute e sicurezza sul mondo del lavoro, e attraverso la sua ramificata struttura sta consolidando una vera cultura della sicurezza aziendale, pur nella sua complessità.

Questo libro costituisce un valido supporto per comprendere e attuare al meglio le prescrizioni ivi contenute, ovvero la struttura del quadro normativo, vengono spiegate le definizioni e i soggetti coinvolti con i relativi obblighi e i documenti da produrre. Il tutto corredato da un’aggiornata giurisprudenza in materia per chiarire eventuali dubbi, le note per approfondire e i diagrammi per dare un’idea immediata e visiva delle disposizioni in parola. È inoltre definito puntualmente il sistema sanzionatorio, in modo chiaro ed esaustivo.Una pubblicazione che fa della sua comprensibilità un punto di forza, in un ambito in cui la chiarezza è davvero preziosa.

ACQUISTA


Interpello n. 3/ 2019

Category : Pareri-Interpelli

Commissione per gli interpelli in materia di salute e sicurezza sul lavoro
(articolo 12 del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81)

OGGETTO: Interpello ai sensi dell’articolo 12, d.lgs. n. 81/2008 e successive modificazioni. Quesito in materia di salute e sicurezza del lavoro – aggiornamento per coordinatori per la progettazione e per l’esecuzione dei lavori – numero massimo di partecipanti a convegni o seminari validi ai fini dell’aggiornamento. Seduta della Commissione del 20 marzo 2019.

“Read More”

Interpello n. 2/ 2019

Category : Pareri-Interpelli

Commissione per gli interpelli in materia di salute e sicurezza sul lavoro

(articolo 12 del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81)

Oggetto: Interpello ai sensi dell’articolo 12 del d.lgs. n. 81/2008 e successive modificazioni. “Applicazione, per l’attività degli Enti ispettivi, della Circolare Orientamenti pratici per la determinazione delle esposizioni sporadiche e di debole intensità (ESEDI) all’amianto nell’ambito delle attività previste dall’art. 249 c. 2 del D. Lgs. 9 aprile 2008, n. 81 come modificato e integrato dal D. Lgs. 3 agosto 2009, n. 106″. Seduta della Commissione del 15 febbraio 2019.

“Read More”

Interpello n. 1/ 2019

Category : Pareri-Interpelli

Commissione per gli interpelli in materia di salute e sicurezza sul lavoro
(articolo 12 del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81)

OGGETTO: Interpello ai sensi dell’articolo 12 del d.lgs. n. 81/2008 e successive modificazioni. Quesito in materia di salute e sicurezza del lavoro – corsi di aggiornamento per i professionisti antincendio e corsi di aggiornamento per RSPP e coordinatori per la sicurezza – possibilità di istituire un unico corso con effetti abilitanti per diverse qualifiche professionali. Seduta della Commissione del 31 gennaio 2019.

“Read More”

Corte appello Roma sez. lav., 11/10/2018, n. 3643

Il divieto di assunzione di lavoratori a termine nelle imprese non in regola sul fronte sicurezza è una sanzione indiretta per l’azienda.

Il divieto di assumere lavoratori a termine da parte delle imprese che non abbiano effettuato la valutazione dei rischi può intendersi come una sanzione indiretta per l’azienda non in regola con la normativa sulla sicurezza sul lavoro.

“Read More”

Cassazione penale sez. IV, 05/10/2018, n. 49373

Infortunio sul lavoro, la responsabilità del lavoratore è esclusa se il sistema di sicurezza approntato dal datore presenta delle criticità

L’interruzione del nesso di condizionamento a causa del comportamento imprudente del lavoratore richiede che la sua condotta si collochi al di fuori dell’area di rischio definita dalla lavorazione in corso.

“Read More”

Ufficio Indagini preliminari Vicenza, 03/10/2018

Infortuni sul lavoro: responsabilità del datore di lavoro e morte del legale rappresentante nelle more del procedimento penale

A seguito della morte del legale rappresentante, deceduto nelle more del procedimento penale, alla società, di per sè, non può essere addebitata, pur nella mancanza di un modello organizzativo, un’omissione diretta a soddisfare un interesse o vantaggio dell’ente come l’esiguo costo dei pannelli più idonei alle

“Read More”

Cassazione penale sez. IV, 03/10/2018, n. 57935

Il datore che non predispone misure di sicurezza è responsabile anche se il dipendente non rispetta le norme antinfortunistiche

L’inosservanza di precise norme antinfortunistiche da parte del lavoratore, ovvero la sua condotta contraria a direttive organizzative ricevute, non esclude la responsabilità del datore qualora l’infortunio sia determinato da assenza o inidoneità di misure di sicurezza.

“Read More”

Carrello

Il vostro carrello è vuoto
Visitate il negozio

. . . . . . . . . . . .

COMPRA SU AMAZON

CORSI DI FORMAZIONE

E-BOOK SU LULU.COM

Support independent publishing: Buy this e-book on Lulu.

Archivi