Infortuni sul lavoro: la responsabilità del datore è esclusa quando il lavoratore compie un’operazione esorbitante rispetto alle sue mansioni

Category : Giurisprudenza

In tema di prevenzione antinfortunistica, perché la condotta colposa del lavoratore possa ritenersi abnorme e idonea ad escludere il nesso di causalità tra la condotta colposa del datore di lavoro e l’evento lesivo, è necessario non tanto che essa sia eccezionale ed imprevedibile, quanto, piuttosto, che sia tale da attivare un rischio eccentrico o esorbitante dalla sfera di rischio governata dal soggetto titolare della posizione di garanzia. Non integra il “comportamento abnorme”, idoneo a escludere il nesso di causalità tra la condotta omissiva del datore di lavoro e l’evento lesivo o mortale patito dal lavoratore, il compimento da parte di quest’ultimo di un’operazione che, seppure inutile e imprudente, non risulti eccentrica rispetto alle mansioni a lui specificamente assegnate nell’ambito del ciclo produttivo, che il garante è chiamato a governare.

Cassazione penale sez. IV, 19/07/2018, n. 43852

Cassazione penale sez. IV, 19.07.2018, n. 43852


Rapporto di lavoro subordinato privato: pausa nello svolgimento dell’attività lavorativa

Category : Giurisprudenza

Lavoro subordinato (rapporto di) – Orario di lavoro – Pausa – Orario di lavoro – Inclusione – Presupposti – Onere probatorio – A carico del lavoratore – Sussistenza.

In tema di rapporto di lavoro subordinato privato, ove sia prevista una pausa nello svolgimento dell’attività lavorativa, in difetto di una previsione di legge o contrattuale che ricomprenda il tempo da dedicare alla pausa nell’orario di lavoro, è onere del lavoratore allegare e dimostrare, ai fini della sua remunerazione, che tale tempo è connesso o collegato alla prestazione, è eterodiretto e non è lasciato, per la sua durata, nella disponibilità autonoma del lavoratore medesimo.

Cassazione civile sez. lav., 03/09/2018, n. 21562

Cassazione civile sez. lav., 03.09.2018, n. 21562

LAVORO SUBORDINATO, PREVIDENZA E INFORTUNISTICA (Reati in materia di) – Prevenzione infortuni – in genere

Category : Giurisprudenza

In tema di sicurezza sui luoghi di lavoro l’omissione da parte del datore di lavoro di inviare alle visite mediche alla formazione ai lavoratori e consegnare loro idonei dispositivi di protezione individuale senza ottemperare alle prescrizioni imposte dagli accertatori integra la contravvenzione penale prevista la dall’art. 18 Dlgs. 81/ 08.

Tribunale Nola, 13/09/2018, n. 1999

Tribunale Nola, 13.09.2018, n. 1999

Anche se assente dal cantiere il direttore dei lavori può essere responsabile a titolo di colpa del crollo di costruzioni

Category : Giurisprudenza

Il direttore dei lavori è responsabile a titolo di colpa del crollo di costruzioni anche nell’ipotesi di sua assenza dal cantiere, dovendo egli esercitare un’oculata attività di vigilanza sulla regolare esecuzione delle opere edilizie ed in caso di necessità adottare le necessarie precauzioni d’ordine tecnico, ovvero scindere immediatamente la propria posizione di garanzia da quella dell’assuntore dei lavori, rinunciando all’incarico ricevuto.(Fattispecie in tema di omicidio colposo, in cui la Corte ha ritenuto immune da censure la sentenza che aveva affermato la responsabilità del direttore dei lavori per aver consentito che questi iniziassero senza la nomina di un responsabile e senza la formazione di un documento di valutazione dei rischi, in zona soggetta a rischio di pericolo per la pubblica incolumità, dedotto in una ordinanza comunale interdittiva).

Cassazione penale sez. IV, 14/09/2018, n. 46428

Cassazione penale sez. IV, 14.09.2018, n. 46428


Il divieto di assunzione di lavoratori a termine nelle imprese non in regola sul fronte sicurezza è una sanzione indiretta per l’azienda.

Category : Giurisprudenza

Il divieto di assumere lavoratori a termine da parte delle imprese che non abbiano effettuato la valutazione dei rischi può intendersi come una sanzione indiretta per l’azienda non in regola con la normativa sulla sicurezza sul lavoro.

Corte appello Roma sez. lav., 11.10.2018, n. 3643

Corte appello Roma sez. lav., 11.10.2018, n. 3643


Infortunio sul lavoro, la responsabilità del lavoratore è esclusa se il sistema di sicurezza approntato dal datore presenta delle criticità

Category : Giurisprudenza

L’interruzione del nesso di condizionamento a causa del comportamento imprudente del lavoratore richiede che la sua condotta si collochi al di fuori dell’area di rischio definita dalla lavorazione in corso. Il comportamento è dunque interruttivo non perché eccezionale, ma perché eccentrico rispetto al rischio lavorativo che il garante è tenuto a governare. Ne consegue che la responsabilità del lavoratore è esclusa laddove il sistema di sicurezza approntato dal datore di lavoro presenti delle criticità.

Cassazione penale sez. IV, 05/10/2018, n. 49373

Cassazione penale sez. IV, 05.10.2018, n. 49373


Infortuni sul lavoro: responsabilità del datore di lavoro e morte del legale rappresentante nelle more del procedimento penale

Category : Giurisprudenza

A seguito della morte del legale rappresentante, deceduto nelle more del procedimento penale, alla società, di per sè, non può essere addebitata, pur nella mancanza di un modello organizzativo, un’omissione diretta a soddisfare un interesse o vantaggio dell’ente come l’esiguo costo dei pannelli più idonei alle operazioni che si stavano svolgendo quando è avvenuto l’infortunio di un dipendente, sì da poterne escludere una responsabilità ai sensi del d.lgs. 231/2001 (nella specie: si trattava di un infortunio accaduto ad un dipendente mentre stava caricando delle bobine di carta del peso di circa 700 kg l’una su di un vagone e, nel tenere separate le diverse bobine nel soprapporle in altezza, si erano utilizzati dei pannelli di panforte truciolato anzichè dei pannelli di legno multistrato e tale circostanza ha consentito, nel momento di tiraggio delle cinghie di ancoraggio, che il pannello di una bobina superiore cedesse in quanto non sufficientemente resistente alla pressione del nastro).

Ufficio Indagini preliminari Vicenza, 03/10/2018

Ufficio Indagini preliminari Vicenza, 03.10.2018


Il datore che non predispone misure di sicurezza è responsabile anche se il dipendente non rispetta le norme antinfortunistiche

Category : Giurisprudenza

L’inosservanza di precise norme antinfortunistiche da parte del lavoratore, ovvero la sua condotta contraria a direttive organizzative ricevute, non esclude la responsabilità del datore qualora l’infortunio sia determinato da assenza o inidoneità di misure di sicurezza.

Cassazione penale sez. IV, 03/10/2018, n. 57935

Cassazione penale sez. IV, 03.10.2018, n. 57935

BETONIERA A BICCHIERE

Category : Schede

BETONIERA A BICCHIERE

La betoniera a bicchiere è una macchina destinata al confezionamento di malta, di dimensioni contenute, costituita da una vasca di capacità solitamente di 300-500 litri, montata su di un asse a due ruote per facilitarne il trasporto.

“Read More”


BATTIPIASTRELLE ELETTRICO

Category : Schede

BATTIPIASTRELLE ELETTRICO

Utensile elettrico per la posa in opera di piastrelle.

“Read More”